23 Febbraio 2018

Prima squadra Femminile: UNA NETTA VITTORIA!!!

Dopo la sosta invernale riprende finalmente il campionato. Recupero della gara non disputata nel girone d´andata. Diamo il via a Nubilaria-Granamica. In attacco, i mister Balboni e Galati non hanno a disposizione bomber Manzi, infortunata, ma possono finalmente contare sulla presenza del nuovo acquisto Elena Giordani, tesserata in questa finestra di mercato. Pronti, via. Granamica subito aggressivo, dopo la deludente prestazione di Vignola. Il campo sabbioso e dissestato non consente giocate di alta classe, ma la manovra delle ospiti appare fluida sin dalle prime battute. Difesa solida, centrocampo compatto, attacco con la fame del goal. Siamo al 15esimo minuto quando Coletti, imbeccata da Sarego, controlla il pallone, corre verso la porta e deposita in rete per il vantaggio, dopo aver splendidamente scartato il portiere locale. Primo centro stagionale per la punta classe ´96. Unica spina nel fianco per la difesa ospite la numero 7 avversaria Manfreda, autrice di diverse fughe, dopo essersi presentata anche davanti al nostro portiere Di Vincenzo, per il possibile goal che avrebbe ristabilito la parità. Siamo alla mezz´ora: calcio di punizione al limite dell´aria avversario conquistato, Sarego con il mancino si incarica della battuta. Parte il pallone che, in modo rocambolesco, attraversa tutta l´area di rigore, per la decisiva deviazione di Benfenati che raddoppia e mette così la sua firma nel match. Si va al riposo sullo 0-2 ospite, dopo che la stessa autrice del raddoppio Benfenati si divora un altro clamoroso goal, a tu per tu con il portiere del Nubilaria. Diamo inizio al secondo tempo. Mister Balboni non effettua alcuna sostituzione e decide di affidarsi ancora alle prime 11. Il Nubilaria, autore di un doppio cambio, è leggermente più aggressivo, ma senza incidere. Arriviamo al minuto 20, momento clou del match: lancio lungo della retroguardia locale verso la numero 9 che si invola verso la porta. La palla rimbalza, la numero 1 Di Vincenzo calcola male le misure e tocca, probabilmente, con la mano, fuori dal limite dell´area di rigore. L´arbitro, ingannato dalla luce che riflette il giallo della divisa del portiere, lascia proseguire, nonostante le plateali (e forse giuste) proteste della squadra reggiana. Offese reiterate e continue lamentele nei confronti del direttore di gara lasciano il Nubilaria in nove, tra le perplessità generali. Si prosegue così con la doppia superiorità numerica per le ragazze di mister Balboni che inizia ad effettuare sostituzioni: Garofalo sostituisce Alemanno colpita da crampi, Maccapani lascia il posto a Federica Masini e Giordani entra in campo facendo così il suo esordio con la maglia del Granamica. La stessa Giordani, appena cinque minuti dopo, scappa sulla fascia e mette in mezzo un ottimo pallone tagliato che Giordano controlla e deposita in rete per il definitivo 0-3. Spazio anche a Sara Soso per gli ultimi giri di lancette. Ultima "emozione" regalata da Benfenati che, per evitare un clamoroso impatto con il palo, spinge in rete il pallone con la mano, stile Maradona, venendo così ammonita dal direttore di gara. 5 minuti (esagerati) di recupero in una partita ormai a senso unico e poi il triplice fischio. Ragazze che tornano alla vittoria, più che meritata, dopo alcune prestazioni parecchio altalenanti. Iniezione di fiducia in vista dell´ostica partita di domenica 4 febbraio, che ci vedrà opposte, tra le mura amiche di Granarolo, alla capolista Junior Fiorano. Per questa giornata è tutto, alla prossima.

Fonte: Noemi Vitali

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata